Un mestiere antico del mondo contadino, ormai del tutto scomparso, è quello del carradore, addetto alla costruzione ed alla riparazione dei carri agricoli e delle ruote di carro, calesse e biroccio.

Una volta i carri agricoli nel mondo contadino erano importantissimi, in quanto si utilizzavano per sostituire tutti i mezzi meccanici oggi più usati, come i furgoni, i camion, ecc. Il carro si usava per trasportare tutti i prodotti dei campi, come grano, uva, foraggio, canapa e via dicendo ed anche masserizie, durante i traslochi. Tutti i contadini ne possedevano almeno uno e chi era senza mezzi se lo fabbricava da solo, alla meglio, ma poi doveva ricorrere al carradore, almeno per la costruzione delle ruote. Fabbricare una ruota con i mezzi di allora era difficile e richiedeva l’abilità di un artigiano esperto. Quello del carradore era un mestiere ben pagato che in genere si tramandava di padre in figlio, anche perché richiedeva abilità e lunghi anni di pratica.