Fēr i cuê a badalócch, agire in modo rovinoso, caotico, senza cervello.

Andēr a badalócch, andare in rovina, a rotoli; avêrn a badalócch, averne in enorme quantità; fēr dal badalócch, fare chiasso.

Di etimologia incerta. Sembra derivare dall’antico ital. “badaloccare” (forse di origine ant. germanica), badare, tendere insidie, trastullarsi, poi fare baldoria, confusione e simili.

Tónn, tónn, ed sas a n-avámm a badalócch, prendine, prendine, di sassi ne abbiamo un’infinità.