Il modo di dire è conosciuto in tutti i dialetti della regione e numerose sono le varianti del termine “imbuto”, di cui riportiamo le più note: piriö (PC); lorètt (PR); ludrèt (RE); binēl, bvîna, dvinēl, bvinēl (MO); buvinē, buinēl (BO); piriòt, priòt (FE); pidariúl, pidariôl, pidriûl (Romagne).

Bèda chè, e-m táca ed magnēr con al dvinēl (Carpi), , guarda qui, son costretto a mangiare con l’imbuto.

Màgna pur col ludrètt, ch’a-t vén pò mēl al stòmegh (Reggio E.), trangugia pure in fretta, così ti viene poi male allo stomaco.

(Rid. da S. Prati- G. Rinaldi, 101 Modi di dire in Emilia-Romagna, Ed. Pendragon, Bologna 2019)