Settembre, in genere, è il mese della raccolta delle patate, anche se questo momento varia a seconda del periodo della loro semina e varietà.
Secondo la tradizione contadina la raccolta delle patate è strettamente legata alle fasi lunari. La luce della luna, infatti, potrebbe danneggiare le patate appena raccolte, poiché sono molto sensibili alla luce. Per tale motivo questi tuberi devono essere conservati al buio o comunque in una zona in ombra coperti da un sacco di iuta. La tradizione consigliava, per questo motivo, di raccogliere le patate al terzo giorno che segue la luna piena, quindi in luna calante e sempre in luna calante ne era consigliata anche la semina.
Le patate venivano usate in tantissime preparazioni della cucina contadina e, nei periodi in cui persino la farina di grano era scarsa, venivano utilizzate in aggiunta alla farina rimanente per la panificazione.

Dipinto di Jean-François Millet (1855)