La vaca la gh-ha magnê i léber, la vacca gli ha mangiato i libri: si dice per indicare una persona

ignorante e zotica. l’espressione, comune nel Modenese, è di origine bergamasca, nasce probabilmente nel XVI sec. e viene pronunciata per la prima volta dalla maschera Gioppino. In seguito, il modo di dire viene usato per indicare persone non solo ignoranti, ma anche maleducate e presuntuose. Nel Modenese il termine generico léber (libri) è spesso sostituito con silabàri (sillabario), quasi a indicare che la vacca ha divorato già il primissimo strumento di formazione culturale.

Per approfondimenti, v. Sara Prati – Giorgio Rinaldi, 101 modi di dire in Emilia-Romagna, Ed. Pendragon, Bologna 2019.