Facebook
Home

Giugno


GIUGNO – Mietitura del grano

Una delle caratteristiche principali del mese di giugno è rappresentata dal fatto che in questo mese ci sono le giornate più lunghe dell’anno, col maggior numero di ore di luce. Dopo la giornata dedicata a San Giovanni Battista (24 giugno), le ore di luce, dopo aver raggiunto il culmine, cominciano lentamente a diminuire. Un tempo in campagna, in questo periodo, si lavorava fino a sera tardi e si faceva una breve pausa nelle ore pomeridiane più calde per fare riposare anche gli animali. L’attività più impegnativa era rappresentata dalla mietitura del grano, il più importante prodotto del mondo contadino di allora. Il lavoro era tanto che persino i braccianti e i cameranti riuscivano a lavorare per un certo numero di giornate. In genere la mietitura e iniziava per San Giovanni oppure verso la fine del mese per San Pietro e Paolo. Un antico proverbio infatti così recitava: San Żvan amdòur, S. Giovanni mietitore e San Pir ligadòur, S. Pietro legatore, accennando alla mietitura e alla legatura dei covoni.
























Galleria di disegni sul folclore contadino Acquerello di vino Pittura&dintorni - portale dell'Arte Stilweb - Realizzazione siti Internet