ARTICOLI E SERVIZI DI QUESTO MESE

Maggio

Maggio

Maggio è sempre stato considerato uno dei mesi più belli dell’anno, per la dolcezza
del clima e la bellezza della natura in fiore. Una volta, soprattutto nel nostro
Appennino, era molto diffusa la tradizione del Cantarmaggio. I giovanotti si recavano
nelle case anche in quelle più isolate, dove c’erano ragazze in età da marito, recando
rami fioriti e cantando rime d’amore. In queste occasioni, gli incontri fra giovani
portavano spesso al fidanzamento.
In questo mese si intensificavano i lavori agricoli. Oltre alla fienagione, fra i lavori più
importanti c’erano la semina del granturco, i trattamenti nei vigneti e la
preparazione dei maceri per la futura lavorazione della canapa. Si restava nei campi
fino a tardi e si portava da mangiare in campagna ai lavoratori, un proverbio infatti
diceva: Par Santa Crôṡ a-s pôrta la mrànda ai tôṡ, per Santa Croce (3 maggio) si porta
la merenda ai ragazzi.

Ricetta contadina

I passatelli

I passatelli

Rubrica: La ricetta contadina del mese a cura di SARA PRATI. I passatelli sono un primo piatto tradizionale dell’Emilia-Romagna e di alcune zone  delle Marche, descritti anche nel Ricettario di Pellegrino Artusi. Probabilmente derivano dalla tardura o...

leggi tutto

Attualità

Cosa Facciamo

Poesia

I cant ed Maż (I canti di Maggio)

I cant ed Maż (I canti di Maggio)

Maż l-è al mêṡ, i dîṡen pò, ch’al pēr fat sôl par cantēr, mò nisûn méi dal sumēr, sté bel mêṡ mai a-nn cantò. (Luigi Francesco Valdrighi)   I canti di maggio // Maggio è il mese, dicono poi, / che sembra fatto soltanto per cantare, / ma nessuno meglio del somaro,...

leggi tutto

Antichi mestieri

Un antico mestiere: l’arrotino (Al muláta)

Un antico mestiere: l’arrotino (Al muláta)

Quello dell’arrotino era uno dei mestieri più importanti del mondo contadino di una volta. Il suo lavoro consisteva nell’affilare coltelli, falci, forbici e tutti gli oggetti taglienti che, causa l’uso, perdevano la loro efficienza. L’arrotino, di solito, veniva anche...

leggi tutto

Proverbi contadini

Sposarsi a Maggio

Sposarsi a Maggio

A spuṡērs in maż a-s dvèinta mat, a sposarsi in maggio si impazzisce. Questo antico proverbio, riflette probabilmente una credenza dell’antica Roma che proibiva le nozze in maggio, perché in quel mese si celebravano coloro che erano morti prima di aver potuto creare...

leggi tutto

Tradizioni contadine

Le Rogazioni

Le Rogazioni

Durante il mese di maggio, dall’avvento del cristianesimo, abbiamo ancor oggi importanti cerimonie che si svolgono a contatto con la natura, fra cui le Rogazioni. Il culto è molto antico e risale addirittura al V secolo come atto propiziatorio per la buona riuscita...

leggi tutto

Fēr al cariôl, fare il carriolo: accompagnare una ragazza.

Indica l’azione di accompagnare una ragazza da parte del corteggiatore affiancandola. Si tratta di un’arguta espressione, di origine bolognese, che paragona alle due ruote di un carretto in movimento il procedere dei due giovani affiancati. Di solito questa procedura...

Magnêr la fóia (Mangiare la foglia)

Magnêr la fóia, mangiare la foglia, significa accorgersi di un inganno, di una menzogna ed evitarli, essere già svezzato. L’espressione deriva dal mondo contadino e si riferisce alle diverse fasi della crescita di un animale erbivoro. Questi animali, in particolare i...

Fēr fiàsch (Fare fiasco)

Fēr fiàsch, significa non riuscire in qualcosa, mancare un obiettivo, fallire. Secondo alcuni studiosi di etimologia, il modo di dire deriva probabilmente dal gergo dei soffiatori di vetro, che se sbagliano l’operazione, si trovano alla fine della canna in cui...

 Avêr al fôgh ed Sant-Antáni (Avere il fuoco di Sant’Antonio)

L’espressione viene usata ancor oggi per indicare la grave malattia, provocata dall’herpes zoster. Una delle tante manifestazioni del morbo è un intenso bruciore, per questo veniva chiamato anche fôgh sàcher (fuoco sacro) e collegato a Sant’Antonio Abate, per le sue...

Un ēter pēr ed màndghi (un altro paio di maniche)

Un ēter pēr ed màndghi/- màndegh, un altro paio di maniche (= è tutta un’altra cosa). L’espressione deriva dall’usanza dell’abbigliamento medievale e rinascimentale, soprattutto femminile, che prevedeva maniche intercambiabili. Allora si dava così tanta importanza...

Piantēr ’na grana (Piantare una grana)

Il modo di dire significa, creare fastidiose complicazioni, frapporre un ostacolo, improvvisare critiche ecc. Grana ha anche il significato di fastidio, seccatura e ha originato il termine piantagrane. L’espressione, forse di provenienza piemontese, deriva dal...

Êser a la frûta (essere alla frutta)

Il modo di dire significa essere alla fine, aver esaurito ogni risorsa, non avere altro da offrire e simili. L’espressione, che ha valenza negativa, trae origine dalla comune   abitudine di cibarsi di frutta alla fine del pranzo. Questa espressione è antica...

Tôr satt gamba (Prendere sotto gamba)

Il modo di dire significa, sottovalutare qualcuno o qualcosa; prendere le cose con leggerezza. L’origine di questa espressione è molto incerta. Un’ipotesi la fa derivare dall’atteggiamento di un presuntuoso che, nel gioco delle bocce, affermava di riuscire a colpire...

Stravachèe (Stravaccato)

Un nostro lettore ci chiede da dove deriva il termine dialettale "stravachèe" e se ha a che fare con queste mucche di cui ci invia simpaticamente la foto. Confermiamo: Stravaccarsi, essere stravaccato (in dialetto stravachē) deriva proprio dal termine vacca, mentre il...

A la randa dal sôl (sotto la sferza del sole)

A la randa dal sôl, alla lettera, sotto il “randello” del sole, in pieno sole, sotto la sferza del sole. Randa è un antico termine di origine gotica e significava orlo, margine, poi asta o bastone, il cui utilizzo richiede un movimento circolare, rotatorio, poi, per...

Facebook Pagelike Widget

Novità in libreria

Indovinelli dei nostri nonni

Rebus dialettale

Risolvendo questo rebus dialettale troverete il mio nome. Chi sono e a cosa servo?

Vai alla soluzione…

 

 

Previsioni oggi in Emilia Romagna

Meteo Emilia Romagna

Consent Management Platform by Real Cookie Banner