Diario dell’orto: Giugno

Diario dell’orto: Giugno

Nel mese di giugno, le giornate molto lunghe permettevano che si lavorasse sia nei campi che negli orti. Tra i prodotti più importanti dell’orto, in questo mese si raccoglievano carote, lattuga, cipolle, piselli, fagioli e patate, oltre a peperoni, zucchine e...
Diario dell’orto: Maggio

Diario dell’orto: Maggio

A maggio fervevano i lavori in campagna e in tutto il podere. L’orto, curato dalle donne di casa per tutto l’anno, era in questo mese particolarmente generoso, infatti si potevano raccogliere asparagi, rapanelli, insalate, cipolle, piselli e negli anni più miti, verso...
Diario dell’orto: Maggio

Diario dell’orto: Aprile

In aprile si doveva lavorare molto nell’orto, si zappava, si vangava, si toglievano le erbe infestanti, si concimava, si seminava ecc. Nel terreno umido (infatti aprile è in genere un mese molto piovoso) si seminavano i fagioli sempre molto usati nel mondo contadino....
Diario dell’orto: Maggio

Diario dell’orto: Marzo

A marzo cominciano ad apparire le prime erbe ed i primi fiori, e le ultime tracce di neve sono ormai sparite quasi del tutto. I lavori agricoli riprendono nei campi e negli orti. Dopo una accurata zappatura nell’orto, si procede alle semine di molti ortaggi come...
Diario dell’orto: Febbraio

Diario dell’orto: Febbraio

Disegno: Giorgio Rinaldi, Orto d’inverno, past. ad acq. Rubrica di Sara Prati Il mese di Febbraio, nelle annate meno fredde, scegliendo parti dell’orto abbastanza riparate e naturalmente libere dalla neve, consentiva già la semina di ortaggi che sarebbero giunti a...
Diario dell’orto: Febbraio

Diario dell’orto: Gennaio

Disegno: Giorgio Rinaldi, Orto d’inverno, past. ad acq. Rubrica di Sara Prati L’orto nel mondo contadino era importantissimo, durante tutto l’anno, perché contribuiva ad arricchire la mensa, sempre molto povera di alimenti come la carne o il pesce. Una delle attività...
Diario dell’orto: Febbraio

Diario dell’orto: Dicembre

Disegno: Giorgio Rinaldi, Orto d’inverno, past. ad acq. Rubrica di Sara Prati L’orto in dicembre consentiva per lo più lavori di tipo preparatorio e concimature, in vista delle semine della successiva primavera, naturalmente se la stagione lo consentiva. Se il terreno...